Skip to content. | Skip to navigation

You are here: Home » DonneTeatroDiritti » PROGETTO DONNE TEATRO DIRITTI 2017-2018
Personal tools
Biglietteria online
Document Actions

PROGETTO DONNE TEATRO DIRITTI 2017-2018

‘L’inferno è vuoto e tutti i diavoli sono saliti sulla terra’, è una frase scritta nel 1980 in una toilette del Kulturhaus di Stoccolma e annotata da Peter Weiss nei suoi Diari. Queste parole sono una testimonianza di quanto il Novecento sia stato un secolo duro, complesso, pieno di ombre. Alla sua nona edizione, DtD 2018, rassegna e percorso culturale di spettacoli, documentari video ed esposizioni, vuole mettere in evidenza conflitti, paure e sogni di donne, popoli e soggetti cosiddetti ‘altri’, che spesso rimangono ai margini della storia ufficiale. Quest’anno uno sguardo particolare è rivolto ai diritti nel mondo attraverso le memorie e le storie di persone e territori.

 

ideazione Annig Raimondi

PACTA . dei Teatri in collaborazione con Associazione www.peridirittiumani.com, Dramophone Factory di Bologna, Tra un atto e l’altro di Bologna, EM-Sound, Centro di Cultura Italia-Asia, Teatro dei Topi.

 

Scarica il dépliant della rassegna

 

-------------------------------- PROGRAMMA ----------------------------------

Dal 14 al 18 marzo 2018

prima milanese

MARIANNE FAITHFULL

di Angela Malfitano | reading e canto Angela Malfitano | chitarra Antonio Michelangelo Del Gaudio, batteria e electronics Francesco Brini | visuals Roberto Passuti | tecnico Paolo Falasca | progetto “Piene di destino - Marianne e Patti: due spettacoli biorock” | produzione Tra un atto e l’altro di Bologna Icona della Swinging 

London degli anni Sessanta, Marianne Faithfull, lanciata a soli 16 anni dalla canzone, As tears Go By, scritta per lei da Mick Jagger e Keith Richards dei Rolling Stones, ha avuto una vita rocambolesca: da protagonista dei fermenti di un’epoca di mutamenti ed eccessi che dall’Inghilterra si è diffusa nel mondo, alla scelta di vivere da barbona sotto un muro nel centro di Londra negli anni ’70. Fino alla definitiva riabilitazione, grazie alla sua volontà e alla sua arte. 

 

Dal 21 al 25 marzo 2018

LEZIONI DI FILO-SOFIA

(manuale di sopravvivenza per domestiche)

testi di Margherita Antonelli e Riccardo Piferi | con Margherita Antonelli | regia Giovanni Calò | produzione EM – Sound 

Sono passati dieci anni, da quando dall’alto del suo mocio, bacchettava Claudio Bisio e Michelle Hunziker per le loro malefatte. Da Zelig torna l’inarrestabile Sofia, donna delle pulizie. Ora lavora da una famiglia ricca: marito banchiere distratto e assente, moglie gallerista annoiata e molto snob, figli con nevrosi di tutti i generi e ospiti che ficcano il naso dappertutto. Sofia perlustra questo nuovo mondo, alla ricerca di qualcosa che risponda alla sua domanda: ”Che senso ha?”.


26 marzo 2018 - FOCUS DIRITTI NEL MONDO
prima assoluta

HERSTORY 2 - QUELLE P(I)AZZE DELLE MADRI

Egitto-Tunisia, Sarajevo-Sebrenica, Argentina

a cura di Monica Macchi e Ivana Trevisani | produzione Associazioneperidirittiumani

Interviste, poesie, spezzoni di film e spettacoli teatrali, letture delle testimonianze dirette delle donne e un percorso video-fotografico che ruota attorno a tre parole-chiave: “paura”, “identità” e “memoria”.

Quelle p(i)azze delle madri è un gioco di parole che rimanda alle manifestazioni nelle piazze (Maidan Tahrir, Plaza de Mayo, Trg Republike) di madri e nonne per reclamare i figli e nipoti scomparsi per mano del regime e contemporaneamente al fatto di venire apostrofate come “pazze”.


27 marzo 2018 - FOCUS DIRITTI NEL MONDO
prima milanese

KONZERTLAGER

o il grande divoramento

di Elisa Salvaterra | con Elisa Salvaterra e Paui Galli | consulenza musicale Pierangelo Gelmini e Silvia Tuja | produzione Orchestra Sinfonica del Lario

Konzertlager racconta la storia del “Porrajmos” o Grande divoramento. Con questa espressione si indica il genocidio di circa 600.000 Rom e Sinti consumatosi nelle camere a gas dei campi di concentramento di Auschwitz/Birkenau. Racconta il ruolo della musica e delle orchestrine zigane nell’accompagnamento degli ospiti del campo alla morte nelle camere a gas. La musica come ultima arma di salvezza e di consolazione per milioni di anime che cantano al vento la memoria di una vita che non sarà più.

 

28 marzo 2018 - FOCUS DIRITTI NEL MONDO
prima milanese

HIBAKUSHA - i sopravvissuti di Hiroshima e Nagasaki

Epilogo di una storia mai raccontata

relatrice Susanna Marino | musica dal vivo Luca Rampini | in collaborazione con Centro di Cultura Italia-Asia

Una narrazione di eventi, a partire dallo sganciamento delle due bombe atomiche sulle città giapponesi Hiroshima e Nagasaki, fino agli strascichi psicologici, fisici e sociali che tuttora coinvolgono i sopravvissuti diretti e indiretti dei due bombardamenti. Una narrazione a più voci, in forma di mosaico, dove la parola è sostenuta e resa viva dall’inserimento di filmati, immagini e musica dal vivo.

 

Dal 5 all’8 aprile 2018
prima milanese

LE MADRI

testo di Francesca Gerli | con Livia Bonetti, Elena Scalet | regia Delia Rimoldi | produzione TEATRO DEI TOPI

Un salotto, due amiche trentenni che non si vedono da qualche anno, vecchi ricordi, qualche rancore sopito, paure e aspettative pensando al futuro: Margherita e Elisa si ritrovano quando la prima, senza preavviso, va a trovare la seconda a casa. A Elisa è appena nato un figlio ed è appena morto il padre; di fronte a questi due avvenimenti Margherita sente il bisogno di riavvicinarsi all’amica per confrontarsi con lei e chiederle consiglio su una decisione che deve prendere. Le chiacchiere faranno tornare in vita la vecchia amicizia, le sfumature che l’hanno caratterizzata e il rapporto difficile delle ragazze con le proprie madri; emergeranno anche ombre inaspettate, accompagnate dalle paure e dalle insicurezze nei confronti della propria maternità.

 

27 giugno 2018

IL MIO CORPO POETICO, IL MIO CORPO POLITICO

Giornata no-stop di video arte a cura di Francesca Lolli

Il corpo delle donne è da sempre stato al centro dell’attenzione delle società ed è spesso difficile usarlo come una tela bianca sulla quale operare senza che passino messaggi discriminatori o intrisi di pre-giudizi interiorizzati. “Il mio corpo poetico, il mio corpo politico” è una rassegna di video arte al femminile, incentrata sull’uso del corpo come veicolo. Un corpo desessualizzato, liberato dalle imposizioni e dalle sovrastrutture della società.

 

---------------------------------- INFORMAZIONI----------------------------------

Biglietti

Intero €24 | Rid. Convenzioni €18 | Under 25/over 60 €12 

Focus diritti nel mondo 10€

CRAL e gruppi €10 (min. 10 persone) | gruppi scuola €9 

Prevendita €1,50 

 

Abbonamenti

ABBONAMENTI: ALL YOU CAN SEE ingressi illimitati €130,00 

CARTA AMICI DI PACTA 6 spettacoli €60,00 

CARTA TANDEM 2 ingressi a 2 spettacoli €38,00 

CARTA FAMIGLIA (minimo 3 persone) €24,00 

 

Orari spettacoli: da martedì a sabato ore 20.45, domenica ore 17.30, lunedì riposo eccetto lunedì 26, ore 20.45

 

Orari biglietteria: via Ulisse Dini 7, 20142 Milano

dal lun al ven dalle ore 16.00 alle ore 19.00

nei giorni di spettacolo: dal mar al sab dalle 16 – dom dalle 15

 

Contatti: 

www.pacta.org - mail biglietteria@pacta.org - promozione@pacta.org - tel. 0236503740 – ufficio scuole: ufficioscuole@pacta.org

 

PACTA SALONE

via Ulisse Dini 7, 20142 Milano

MM2 P.zza Abbiategrasso-Chiesa Rossa, tram 3 e 15